Regole in contradizione!!

Mi portano un MacBook PRO 17″, bellisimo, visto che devo renderlo martedi mi prendo il tempo per fare alcuni esperimenti, provare Bootcamp tra tutti…

Bootcamp funziona solo su un singolo Volume, se hai già  il disco partizionato non serve a nulla, si rifiuta di funzionare, per fortuna, Bootcamp mi crea il CD con i driver per il MBP, il mio obbiettivo e di installare win con la presenza di altre 3 partizioni (3 hfs+ e 1 ntfs) totale 4, il perche non è importante, io sono testardo, le macchine fanno quello che dico io!!

I problemi si presentano dopo aver instalalto OSX e tentando di installare XP, Widows Setup non vede le partizioni create dal mac, dopo un po’ di ricerca Googlediana, comprendo che WIN non gestisce GUID partition Table, GTP per gli estranei, ma solo MBR, “master boot record” risolto questo problema con rEFIt, una specia di boot loader che permette la coesistenza di GTP con MBR (o viceversa), Widows Setup vede le partizioni, tranquilli non è finita, sarebbe stato troppo facile!

L’ultima partizione di 10 giga che avevo appunto preparato in FAT32 viene vista da WIN setup come “non partizionata” cercando di creare un altra partizione dice “raggiunto numero massimo di partizioni” qui incominciano le contradizioni.

Per far vedere la GTP in MBR ho usato “Partition Inspector.app” dal boot di rEFIt, per recuperare l’ultima partizione ho dovuto cancellare la partizione adiacente in HFS+ di 70 giga e ricrearle tutte e due e formattarle NTFS, riesco ad installare XP sulla partizone piccola di 10 giga (circa 50 minuti di installer, per installare OSX bastano 10 minuti)

Installo i Driver dal CD che ha creato BootCamp, verifico che tutto va bene e vo a ninna, non mi resta che riportare la partizione da 70 giga da NTFS a HFS+.

Riavvio da DVD di OSX per riformattare la partizione da 70 giga in HFS+, è qui che la cosa si fa contraddittoria, ci sono delle grosse incompatibilità  nella gestione di una partition map ibrida, la partizione da 70 giga non è riformattabile da disco utility, al contrario da terminale usando Diskutil riesco a portarla a HFS+ ma facendo così noto che la partizione con XP di 10 giga è scomparsa, assurdo!

Se vuoi usare il mac come un mac con WIN, la soluzione migliore è Paralles, o un altro programma di virtualizazione, sopratutto appena supporteranno l’accelerazione grafica, il grosso vantaggio è che WIN risiede in una immagine, quindi nessuna rottura di partizioni, contradizioni e imcompatibilità  di GTP e MBR del cavolo!!

Sarebbe bello poter avviare il mac da un disco immagine che risiede sul HD, spero che Leopard porti più compatibilità  magari con ZFS stesso….. manca poco al WWDC!

3 Comments

ark0n3May 13th, 2007 at 10:50 am

è da impazzire con il casino MBR e GPT, veramente.. ma alla fine (sono più testardo di te…) sono riuscito ad avere un triple boot assolutamente perfetto grazie a rEFIt ;D

se ti interessa, cerca sul wiki di ubuntu, c’è una pagina apposta per quest’argomento con un programmino che sistema ad-hoc le partizioni perchè siano visibili a tutti e tre i SO

morpeNovember 15th, 2007 at 12:24 pm

con 3 partizioni ci sono riuscito pure io, ma con 4 non va la cosa!

sebMay 24th, 2008 at 11:40 am

io ho fatto la stessa cosa!!
I cavoli iniziano ora!!
Voglio vedere se riesci risistemare tutto, in un unica partizione HSF+
è un grosso grattacapo.
Ho letto parecchi forum….
Niente, di niente, di niente!!!!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.